Lussuria di spinaci e peperoni con arachidi tostate

IMG_6650

Per quanto possa sembrare strano, spinaci e peperoni stanno benissimo insieme. Questo piatto presenta suggestioni orientali e, se arricchito dalle arachidi, può diventare anche un piatto unico, magari servito con riso bianco, vegetariano e vegano insieme, senza glutine, ovviamente senza latticini. Insomma, quasi un’opera pia…

Ingredienti per 4-6 persone

  • 1 kg spinaci surgelati, decongelati
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 grossa cipolla
  • 200 ml latte di cocco
  • 3 cucchiai olio evo
  • 70 gr arachidi tostate o mix di nuts
  • 1 cucchiaino curcuma
  • 1/2 cucchiaino curry in polvere

Tritate la cipolla, mettetela in una larga padella con l’olio e mezzo bicchiere d’acqua; fate stufare a calore bassissimo per 10 minuti, poi alzate la fiamma, aggiungete le spezie e lasciatele soffriggere un paio di minuti.

Aggiungete ora i peperoni tagliati a quadretti piccolissimi, coprite e lasciateli ammorbidire su fuoco moderato per 10 minuti ancora, rimescolando ogni tanto. Quando i peperoni saranno teneri unite gli spinaci scongelati, strizzati e tritati a coltello. Salate, cuocete per ancora 10 minuti e spegnete il fuoco. Incorporate il latte di cocco, sistemate sul piatto da portata e cospargete con le arachidi.

Ottimo anche il giorno dopo (se volete prepararlo in anticipo, unite le arachidi soltanto prima di servire).

Polpette perfette di spinaci

DSC_0077-001

Un secondo leggero, ma anche un antipasto eccellente

Ingredienti

  • 1 confezione di spinaci surgelati da 900 gr, scongelati
  • 5 cucchiai pangrattato (possibilmente non tostato) + altro pangrattato per la versione fritta
  • 5 cucchiai parmigiano
  • 2 uova
  • noce moscata
  • 100 gr feta greca
  • 1 barattolo di pelati grande
  • 2-3 spicchi aglio
  • olio evo
  • 1 tazza di latte (per la versione fritta)

Scongelate gli spinaci, strizzateli bene per eliminare l’acqua e metteteli nel mixer con le uova, tritandoli non troppo finemente. Aggiungete il pangrattato, il parmigiano, sale, pepe, noce moscata a vostro gusto e azionate a media velocità.

2013-05 (mag)3

Ricavate delle polpette dall’impasto ottenuto, inserendo in ciascuna un pezzetto di feta. Lasciatele riposare in frigo per un paio d’ore su un piatto coperto con carta da forno, evitando che le polpette vengano a contatto l’una con l’altra.

2013-05 (mag)4

Preparate il sugo: lasciate dorare l’aglio insieme a un paio di cucchiai di olio, eliminatelo e aggiungete i pelati ben schiacciati con il dorso di una forchetta; lasciate cuocere una decina di minuti, poi immergete nella salsa le polpette e portate a cottura, su fuoco dolce, per 15 minuti.

DSC_0076-001

Se volete una variante più saporita, passate le polpette nel latte e poi nel pangrattato, friggetele in abbondante olio evo e, quando saranno diventate di un bel biondo dorato, estraetele dalla padella, passatele su carta assorbente e mettetele nel sugo a finire di cuocere. In questo caso, basteranno 6-7 minuti di cottura.

 

 

Spring rolls con ricotta e spinaci

 

DSC_0078

Un classico della cucina di Pasqua, la torta salata agli spinaci è reinventata nella forma, lasciando praticamente intatto il suo tradizionalissimo sapore. Potete preparare il ripieno il giorno prima, ma dovrete confezionare e friggere gli involtini subito prima di andare a tavola.

Ingredienti per 8 persone

  • spinaci (meglio quelli freschi, ma potete usare anche quelli congelati, scongelati a temperatura ambiente e ben strizzati)
  • ricotta di capra
  • parmigiano
  • 1 uovo
  • noce moscata
  • pepe nero macinato al momento
  • 16 sfoglie di riso per spring rolls (si trovano secche, da bagnare per farle rinvenire, o surgelate; potete sostituirle anche con la pasta fillo)

Lessate gli spinaci, se usate quelli freschi, senza aggiungere acqua a quella che naturalmente conservano dopo il lavaggio. Cospargeteli con un po’ di sale fino, che aiuterà il colore a restare brillante, scolateli e strizzateli. Altrimenti, scongelate e strizzate bene gli spinaci surgelati.

Riunite la verdura in una ciotola e amalgamatevi la ricotta, il parmigiano, l’uovo, una grattata di noce moscata, sale e pepe, lavorando il tutto senza però formare un impasto omogeneo.

Preparate la sfoglia per gli spring rolls, mettete al centro il ripieno e chiudeteli come nella foto qui sotto, sigillando bene i bordi con poca acqua o bianco d’uovo. Friggeteli in olio evo profondo e serviteli caldissimi. Occhio: si dorano molto rapidamente.

29