Ovetti alla scozzese tradizionali e vegetariani

scotch eggs-004

Una ricetta della cucina scozzese ma miniaturizzata: nella sua versione tradizionale, infatti, si usano uova di gallina, rivestite di salsiccia e poi fritte, che diventano piuttosto impegnative per la digestione. Usando le piccole uova di quaglia si ottengono bocconcini deliziosi e decisamente più leggeri. Calcolate che per ciascun ovetto basteranno 10 gr di pasta di salsiccia, perché il rivestimento deve essere sottile, in modo che la carne possa cuocere nel breve tempo della frittura. Se preferite la soluzione vegetariana, basterà sostituire alla carne un impasto a base di ceci ed erbe. Perfetti per la Pasqua!

Ingredienti per 6 persone

  • 16 uova di quaglia
  • 160 gr pasta di salsiccia
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 1 ciuffo erba cipollina
  • 1 cucchiaino senape inglese (Colmann’s) o senape normale mischiata a 1/4 di cucchiaino di curcuma e cumino
  • 2 uova bio
  • noce moscata
  • farina
  • pangrattato bianco (o il panko o pangrattato di prima qualità non tostato)
  • olio di arachidi

Lessate le uova di quaglia per 3 minuti  a partire da acqua fredda, rinfrescatele sotto acqua corrente e sbucciatele delicatamente.

Tritate il prezzemolo e l’erba cipollina, uniteli alla pasta di salsiccia insieme alla senape, poco sale e una grattugiata di pepe nero. Modellate 16 palline con l’impasto ottenuto e tenete da parte.

Prendete una pallina, schiacciatela nel palmo della mano e appoggiatevi sopra l’uovo, prima infarinato, e richiudete, cercando di conservare la forma ovoidale. Procedete nello stesso modo per le altre uova.

scotch eggs-001Quando avrete rivestito tutte le uova, passatele prima nella farina, poi nelle uova battute, poi nel pangrattato, e ripetete l’operazione.

scotch eggs

Friggete in olio bollente  e servite subito (non tagliate le uova a metà: noi lo abbiamo fatto solo per farvele vedere internamente).

Per la versione vegetariana, ripetete il procedimento sostituendo alla pasta di salsiccia un impasto ottenuto frullando 300 gr di ceci con 1 ciuffo di prezzemolo, 1 cipollina fresca, sale, pepe, noce moscata, 1/3 di spicchio di aglio e la mostarda.

Torretta di patate al ragù

IMG_2404 (891x1024)

Ogni amante della cucina ha la sua ricetta del ragù, segreti e bugie, trucchi e ispirazioni; questa ricetta è quella di mia madre, bolognese doc, che noi figli e nipoti abbiamo adottato come vangelo. Poi, ognuno dica pure la sua. E’ chiaro che gli ingredienti devono essere al top, tutti: una buona carne ma dei pomodori mediocri non garantiscono, per esempio, il risultato.

Ingredienti

  • 500 gr macinato di manzo di prima qualità, macinato 3 volte
  • 300 gr salsicce semplici (senza finocchiella o peperoncino)
  • 500 gr pomodori pelati italiani di prima qualità
  • 50 gr sedano
  • 100 gr carote
  • 150 gr cipolle bianche, bionde o rosse (non le Tropea, che sono troppo zuccherine)
  • 5 cucchiai di olio evo
  • 50 gr burro
  • 2 patate
  • 1 piccola mozzarella

Con il pelapatate eliminate i filamenti dal sedano e pulite le carote; sbucciate le cipolle e tritate gli ortaggi a coltello, preferibilmente: in questo modo le fibre non saranno stressate dalle lame del mixer e consistenza e sapore ci guadagnano parecchio.

Riunite ora l’olio, il burro e il trito in un tegame di coccio e cuocete su fuoco dolce per 40 minuti, mescolando spesso, finché il soffritto avrà cambiato colore, sarà sfrigolante ma non bruciato. Leggi tutto “Torretta di patate al ragù”