Maiale cinese in salsa agrodolce

IMG_2055-001

Premesso che non esiste una “cucina cinese”, visto che la Cina è un territorio immenso con tradizioni gastronomiche e pratiche culinarie diversissime, le pietanze note anche impropriamente come pietanze cinesi (come è il caso del maiale in agrodolce) hanno sedotto i palati di tutto il mondo e si sono diffuse rapidamente su tutto il pianeta. Spesso, nei ristoranti, il gusto perde un po’ perché le materie prime non sono sempre di qualità, i grassi sono spesso usati fino all’inverosimile e la carne non è certo di taglio pregiato; d’altra parte, per tenere bassi i prezzi, come da tradizione, da qualche parte si deve tagliare. La ricetta che segue è quella più filologica possibile, anche se l’aggiunta di una salsa inglese mette un pizzico di zizzania fra gli ingredienti. Però, ci sta benissimo. Per essere filologici al massimo, inoltre, abbiamo usato esclusivamente olio di semi, perché quello di oliva, ovviamente, in Cina non c’è. O forse???

 

Ingredienti per 8 persone

  • 800 gr filetto di maiale o arista molto ben sgrassata
  • salsa di soia
  • 2 grossi peperoni di diverso colore
  • 4 cipolline fresche
  • 5 fette di ananas fresco
  • aceto di riso
  • 2 spicchi aglio
  • olio di semi di arachide
  • 120 gr farina
  • 60 gr amido di mais
  • 1 cucchiaino bicarbonato
  • 1 uovo

per la salsa agrodolce:

  • 6 cucchiai ketchup
  • 3 cucchiaini di plum sauce (nei negozi che vendono generi orientali)
  • 2 cucchiaini aceto di riso
  • 2 cucchiaini Worchesteshire Sauce
  • 4 cucchiaini Oyster sauce (nei negozi che vendono generi orientali)
  • 4/5 cucchiaini zucchero integrale
  • 3 cucchiaini amido di mais

Preparate innanzitutto la salsa, mescolando tutti gli ingredienti e unendo, da ultimo, 200 ml di acqua: mescolate attentamente con una frusta per evitare che l’amido formi dei grumi, e tenete da parte.

Sgrassate la carne e tagliatela a tocchetti di circa 2 cm di lato, trasferitela in una ciotola e lasciatela marinare con 3 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaino di farina e 2 cucchiaini di aceto di riso. Attendete da 1 ora in avanti prima di passare alla cottura.

maialeagrodolce

Nel frattempo preparate la pastella: mescolate farina, amido, bicarbonato, una presa di sale, stemperate con l’olio, l’uovo e un poco di acqua: dovete ottenere una pastella di media densità.

Riprendete la carne, scolatela dalla marinata e immergetela, poca per volta, nella pastella, in modo che tutti i pezzetti si ricoprano bene; scaldate l’olio in una padella profonda e friggetevi la carne nell’olio bollente, finché sarà di un bruno dorato.

Scolate bene il maiale su carta assorbente e tenete in caldo.

maialeagrodolce-001

Pulite i peperoni e tagliateli a quadretti, tagliate anche l’ananas in modo che abbia più o meno le stesse dimensioni e tritate l’aglio. Fate prendere un bel colore all’aglio in una larga padella o nel wok con 2-3 cucchiai di olio, aggiungete i peperoni e fateli saltare finché non libereranno il loro profumo ma saranno ancora croccanti; unite l’ananas, la salsa e, non appena questa si addenserà, incorporate anche la carne e le cipolline tagliate a spicchi non troppo sottili. Lasciate insaporire qualche minuto e servite, eventualmente accompagnando con del riso a vapore.

maialeagrodolce-002

 

Tofu fritto con verdure alla cinese

IMG_1804 (914x1024)

E’ vero che non sa di molto, ma proprio per questo il tofu, o “formaggio di soia” come spesso viene chiamato, è un ingrediente versatile, proteico e leggero. Acquistatelo nei negozi bio per evitare il rischio che provenga da coltivazioni di soia ogm, e seguite la ricetta: veloce, pratica, economica. Ma buona!

Ingredienti per 2 persone

  • 200 gr tofu bianco
  • mezza verza liscia
  • qualche fungo shirotake (opzionale!)
  • 1 cucchiaio olio evo
  • salsa di soia

Sciacquate i funghi e metteteli a bagno in acqua calda per almeno un’ora. Lavate la verza e affettatela con la mandolina.

tofu

Scaldate l’olio nel wok o in una larga padella, e nel frattempo tagliate il tofu a dadini regolari, che poi getterete nell’olio lasciandoli rosolare per cinque minuti circa o finché non avranno acquisito un bel colore bruno dorato. Estraeteli dall’olio e tenete in caldo. Se avete optato per fare anche i funghi, scolateli, affettateli sottilmente e cuoceteli nel wok, da soli, per cinque minuti.  Estraeteli dalla padella e teneteli in caldo insieme al tofu; cuocete la verza saltandola per qualche secondo prima di aggiungere la salsa di soia, lasciandola evaporare quasi del tutto.

 

tofu-001

Unite i funghi alla verza, mescolate e impiattate mettendo la verdura sul fondo del piatto e sopra il tofu, e servite ben caldo, accompagnando, se volete, con la salsa cinese piccante al peperoncino.