Fagioli corallo in caponatina

IMG_3276

Un contorno saporito, ideale mangiato freddo e accompagnato da formaggi freschi delicati. In frigorifero si conserva anche 4-5 giorni.

Ingredienti per 8 persone

  • 1 kg fagioli corallo puliti
  • 750 gr passata di pomodoro
  • 2 cipolle bianche da forno
  • 2 scalogni
  • 1 manciata abbondante di olive nere e verdi
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 cucchiaio  aceto di riso o aceto bianco leggero
  • 1 cucchiaio zucchero semolato
  • 1 cucchiaio pinoli
  • 1 cucchiaio uvetta
  • 3 cucchiai olio evo
  • 1 vasetto di acciughe sott’olio

Tritate a coltello le cipolle e gli scalogni, rosolateli leggermente in poco olio evo e aggiungete il sedano tagliato a cubetti piccolissimi. Cuocete bagnando con poca acqua calda finché il soffritto sarà morbido, poi alzate la fiamma per caramellare lo zucchero rilasciato dalle cipolle.

caponatinadifagiolicoralloAggiungete le olive a pezzetti, i capperi dissalati, pinoli e uvetta. Fate insaporire e versate la passata. Dopo qualche minuto unite l’aceto e lo zucchero, mescolate e fate restringere il sugo. Alla fine, salate e pepate generosamente.

caponatinadifagiolicorallo-002

Nel frattempo, lessate i fagioli corallo in acqua bollente salata per una decina di minuti, poi rinfrescateli sotto acqua corrente e  tagliateli; uniteli alla salsa, fate insaporire per cinque minuti e spegnete il fuoco. La caponata va mangiata, fredda o tiepida, il giorno dopo.

caponatinadifagiolicorallo-001

 

 

 

 

 

 

 

Orecchiette al pesto di asparagi

 

IMG_2418

Ingredienti per 4 persone

  • 10 asparagi grossi
  • 10 foglie basilico
  • 5 cucchiai olio evo
  • 5 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio pinoli
  • 1 pizzico di zucchero di canna
  • 300 gr orecchiette
  • 15 pomodorini datterini

Pelate gli asparagi con il pelapatate, lavateli, tagliate le punte  e lessatele a parte in acqua salata. Lavate i pomodorini, tagliateli a metà, appoggiateli sulla placca del forno ricoperta di carta speciale e, dopo averli bagnati con un filo di olio, poco zucchero di canna e un pizzico di sale, cuoceteli a forno ventilato a 150° per 30 minuti.

pestodiasparagi Leggi tutto “Orecchiette al pesto di asparagi”

Torta fondant alla crema e mandarino

IMG_2294

Grazie alla particolare formulazione della pasta frolla, questa torta si scioglie in bocca al primo morso, e avvolge il palato con la morbidezza della crema e il gusto fresco del mandarino.

Ingredienti per 4/6 persone

  • 150 gr farina 00
  • 150 gr fecola di patate + 1 cucchiaio raso
  • 150 gr burro freddo
  • 75 gr zucchero al velo
  • 1 uovo bio
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 200 ml latte
  • 3 cucchiai marmellata di mandarino
  • 2 cucchiai pinoli

 

Tagliate a pezzetti il burro freddo, travasatelo nel mixer insieme alla farina, la fecola (tranne 1 cucchiaio), lo zucchero e 1 pizzico di sale. Azionate la macchina finché avrete ottenuto un impasto abbastanza omogeneo ma non ancora assemblato in una palla. Lasciatelo riposare un’ora in frigo e nel frattempo preparate la crema.

tortadellanonna

Mettete il tuorlo e 1 cucchiaio di zucchero in un pentolino e montate con la frusta finché il tuorlo sarà schiarito, poi incorporate la fecola e il latte tiepido. Cuocete su fuoco dolce, sempre mescolando, fino a quando la crema sarà densa (non deve bollire).

tortadellanonna-001

Riprendete la pasta dal frigo, foderate una tortiera da cm di diametro con cartaforno bagnata e strizzata e rivestite la tortiera, lavorando velocemente e con le mani fredde per evitare di bruciare l’impasto, ossia che, cuocendo, perda in friabilità.

Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e cuocete il guscio in forno per 10 minuti a 200°, poi estraetelo dal forno e appiattite leggermente la superficie con una forchetta. Spalmate con la marmellata, poi coprite con la crema e i pinoli e rimettete in forno a 180° per 15-20 minuti. Lasciate raffreddare la torta in forno con lo sportello aperto, poi sformatela e servitela fredda, avendo l’accortezza di toglierla dal frigo una mezz’ora prima di mangiarla. Se volete, cospargetela con poco zucchero al velo.

tortadellanonna-002

 

 

Tortelli neri con orata e profumi mediterranei

IMG_1903-001

Sorprendenti per il colore, eleganti e spettacolari per il sapore. Conditi con semplice olio evo e zeste di lime sono anche leggeri.

Ingredienti per 4 persone

  • 3 uova biologiche
  • 300 gr farina 00
  • 4 bustine di nero di seppia (oppure 3 vesciche fresche con l’inchiostro)
  • mezzo guscio di acqua
  • 250 gr orata sfilettata (peso netto)
  • 120 gr patate lesse (peso netto)
  • 2 cucchiai pinoli
  • 1 cucchiaio abbondante prezzemolo tritato
  • 3/4 scalogni (se sono grandi bastano 3)
  • 2 pomodori secchi, reidratati in acqua bollente  e ben sciacquati
  • 1 lime

Versate nell’impastatrice le uova, la farina e il nero di seppia; impastate fino a ottenere una palla bella liscia, che lascerete riposare in frigo per un’ora coperta con la pellicola trasparente. Se fate la pasta a mano, procedete come al solito, facendo la fontana al centro della spianatoia e ricavando un buco al centro della farina, in cui verserete le uova e il nero di seppia, amalgamando con una forchetta.

tortellineri

Sfilettata l’orata, eliminate con cura tutte le spine eventualmente rimaste e tagliatela a dadini; scaldate 1 cucchiaio di olio in una padella e saltate il pesce per 1-2 minuti, fino a colorirlo leggermente ma senza cuocerlo del tutto. Leggi tutto “Tortelli neri con orata e profumi mediterranei”

Flan nero di melanzane

DSC_0452 (1024x681)

Un secondo eccezionale dal gusto deciso, adatto ai vegetariani ma amato anche da chi predilige sapori robusti coniugati alla leggerezza delle verdure. Si prepara in anticipo e, per il colore nero-viola delle melanzane fritte che racchiudono il flan, è anche splendido da vedere.

Ingredienti per 12 persone

  • 800 gr melanzane al netto della buccia (scegliete quelle lunghe, più saporite)
  • bucce di melanzane sufficienti a rivestire uno stampo senza foro centrale: è possibile che vi servano 2-3 melanzane in più
  • 2 melanzane intere da cuocere a parte
  • 60 gr burro
  • 90 gr farina
  • 500 ml latte
  • 60 gr parmigiano
  • 140 gr provolone piccante tagliato a dadini
  • 10 foglie di basilico
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 2 cucchiai di uvetta ammollata e strizzata
  • 4 scalogni
  • 4 uova
  • 8-10 cucchiai di olio extravergine di oliva

 

Sbucciate le melanzane tenendo conto che con la buccia dovrete foderare lo stampo, per cui cercate di pelarle in modo da ottenere bucce regolari. Rosolatele in padella con poco olio e mettetele a scolare l’unto in eccesso su carta assorbente. Tenete da parte.

Fate a tocchettini piccoli gli 800 gr di melanzane; dorate gli scalogni affettati in una larga padella con l’olio caldo, unite le melanzane e rosolatele, mescolandole spesso, finché saranno morbide.

flanmelanzane1

Nel frattempo, cuocete in forno le altre due melanzane, intere e cosparse con un filo d’olio: quando saranno “sgonfie”, dopo circa 25 minuti di cottura, estraetele dal forno e lasciatele riposare una decina di minuti. Apritele lungo il lato maggiore, estraetene la polpa e tritatela insieme alle melanzane cotte in padella e il basilico. Spolverizzate il composto  con un pizzico di peperoncino, salatelo e passate a preparare la besciamella. Leggi tutto “Flan nero di melanzane”