Linguine al nero di seppia con sugo di champignon e peperoni

IMG_7006 (1024x752)

Un gusto unico per una pasta molto delicata ma che cattura di certo l’attenzione. La ricetta funziona anche usando la normale pasta di grano, ma quella nera, ossia colorata con il nero di sepppia, è l’ideale. E se vi avanza del sugo, provatelo spalmato su crostini di pane: sarà un eccellente aperitivo.

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr linguine al nero di seppia (o normali)
  • 500 gr champignon
  • 300 gr peperoni
  • 2 spicchi aglio
  • 1 peperoncino tritato
  • 120 ml olio evo
  • 15 gr prezzemolo tritato

Eliminate la base del gambo dagli champignon e lavateli velocemente; lavate anche i peperoni e metteteli nel mixer insieme all’aglio. Tritate tutto grossolanamente.

Scaldate l’olio in una padella, trasferitevi i peperoni tritati con l’aglio e cuocete su calore moderato per 10 minuti, finché i peperoni staranno quasi friggendo.

IMG_6975 (1024x768)

Ora passate nel mixer anche i funghi, riducendoli a crema, e trasferiteli nella padella con i peperoni, aggiungendo il peperoncino. Cuocete ancora 10-12 minuti su fuoco allegro, mescolando ogni tanto, poi aggiustate di sale e aggiungete il prezzemolo.

IMG_6981 (1024x768)

Lessate le linguine in acqua bollente salata, scolatele bene conservando 1 tazza di acqua di cottura e passatele in una ciotola. Conditele con il sugo e, se questo fosse troppo denso, ammorbidite la pasta con un poco del liquido di cottura. Mescolate con cura e servite subito.

Polpo croccante con cuscus nero e crema fresca di piselli

IMG_6302-001

Un piatto da re con tre ingredienti base anche abbastanza a buon mercato. Il polpo croccante si appoggia a un cuscus che finge di essere caviale, la crema di piselli aggiunge freschezza e colore.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 polpo da 1 kg
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano
  • 1 cipolla fresca
  • 2 rametti prezzemolo
  • mezzo bicchiere di aceto
  • 2 tazze di cuscus
  • 2 vesciche di nero di seppia (anche in bustine)
  • 2 tazze di piselli
  • 2 cucchiai di maionese mischiati a 1 cucchiaio di acqua o latte, o 2 cucchiai di crema di soia
  • 2 cipollotti
  • 10 foglie di menta
  • olio evo
  • la buccia di mezzo limone

Pulite la carota, sbucciate la cipolla, lavate sedano e prezzemolo e trasferite tutto in una pentola piena di acqua fredda. Portate a bollore, unite l’aceto e tuffate il polpo, tenendolo per la testa, tirandolo su e rituffandolo subito in acqua, ripetendo l’operazione per 3/4 volte in modo che i tentacoli si arriccino. Cuocete per un’ora a fuoco lento, lasciate raffreddare il polpo nella sua acqua e poi separate i tentacoli dalla testa, che userete per un’altra preparazione.

IMG_6275-001

Per la crema di piselli, lessate i legumi in acqua bollente per 6 minuti, rinfrescateli sotto acqua corrente e passateli nel mixer con i cipollotti, la maionese (o la soia), le foglie di menta e un pizzico di sale.

polpocuscusnero

Intanto preparate il cuscus facendolo gonfiare in 2 tazze di acqua bollente per 10 minuti; sgranatelo con la forchetta e poi tingetelo di nero con il nero di seppia. Condite con un cucchiaio di olio, la buccia di limone e un po’ di sale. Scaldate una padella con poco olio, rosolate velocemente i tentacoli del polpo finché saranno croccanti e teneteli in caldo mentre impiattate.

polpocuscusnero-001

Mettete sul fondo il cuscus (io ho usato un anello circolare), sopra il polpo e affiancate con la crema fresca di piselli. Completate con qualche goccia di olio.

Tagliolini al nero di seppia con pesto, gamberi e mandorle

IMG_3673-001

Raffinato primo, saporito e… siciliano!

Ingredienti per 4 persone

  • 5 cucchiai di pesto tradizionale al basilico (meglio se fatto in casa)
  • 200 gr gamberi (peso al netto della sgusciatura)
  • 50 gr mandorle non pelate e di ottima qualkità
  • 400 gr tagliolini freschi al nero di seppia
  • olio evo

Sgusciate i gamberi e passateli velocemente in padella con un filo di olio, che si cuociano appena; quando saranno a temperatura ambiente aggiustate di sale e pepep e trasferiteli nella ciotola di servizio insieme al pesto, lasciando riposare il tutto, coperto, un paio d’ore.

pestogamberimandorle

Tostate le mandorle a secco in un padellino, lasciatele raffreddare e poi tritatele grossolanamente.

Ora lessate la pasta, scolatela bene al dente tenendo un po’ di acqua di cottura con cui bagnarla; conditela con il pesto e i gamberi, aggiungendo l’acqua di cottura che sarà necessaria per dare alla pasta la giusta cremosità, e in ultimo unite le mandorle. Servite subito, accompagnando con parmigiano grattugiato a parte.

pestogamberimandorle-001

 

 

 

 

Tortelli neri con orata e profumi mediterranei

IMG_1903-001

Sorprendenti per il colore, eleganti e spettacolari per il sapore. Conditi con semplice olio evo e zeste di lime sono anche leggeri.

Ingredienti per 4 persone

  • 3 uova biologiche
  • 300 gr farina 00
  • 4 bustine di nero di seppia (oppure 3 vesciche fresche con l’inchiostro)
  • mezzo guscio di acqua
  • 250 gr orata sfilettata (peso netto)
  • 120 gr patate lesse (peso netto)
  • 2 cucchiai pinoli
  • 1 cucchiaio abbondante prezzemolo tritato
  • 3/4 scalogni (se sono grandi bastano 3)
  • 2 pomodori secchi, reidratati in acqua bollente  e ben sciacquati
  • 1 lime

Versate nell’impastatrice le uova, la farina e il nero di seppia; impastate fino a ottenere una palla bella liscia, che lascerete riposare in frigo per un’ora coperta con la pellicola trasparente. Se fate la pasta a mano, procedete come al solito, facendo la fontana al centro della spianatoia e ricavando un buco al centro della farina, in cui verserete le uova e il nero di seppia, amalgamando con una forchetta.

tortellineri

Sfilettata l’orata, eliminate con cura tutte le spine eventualmente rimaste e tagliatela a dadini; scaldate 1 cucchiaio di olio in una padella e saltate il pesce per 1-2 minuti, fino a colorirlo leggermente ma senza cuocerlo del tutto. Leggi tutto “Tortelli neri con orata e profumi mediterranei”