Crema solida al cocco e mandorle con caviale di mirtilli

IMG_9018-001

Eccomi tornata in cucina dopo mesi di assenza dovuta alla rottura di un polso, che mi ha impedito movimenti e creatività. Per festeggiare, un dolce davvero buono, cremoso, godurioso e bello da vedere. Si prepara in anticipo anche di 3 giorni, perciò è comodissimo da fare per una cena. Idealmente, lo dedico a mia figlia che, in quel di Londra, oggi ha dato il suo ultimo esame.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 2 cucchiai perle di tapioca
  • 1 succo di mirtillo
  • 200 ml latte di mandorle
  • 200 ml latte di cocco in lattina
  • 200 ml panna fresca (se volete una ricetta senza lattosio, potete usare solo latte di mandorle e cocco, 300 ml e 300 ml rispettivamente)
  • 110 gr zucchero
  • 2 tuorli di uova bio
  • 30 gr fecola di patate o amido di mais
  • 2 fogli di gelatina
  • 1 cucchiaio farina di cocco per guarnire
  • 1 cucchiaio scaglie di cocco per guarnire

Mettete a mollo la tapioca in acqua fredda tanto da coprirla e lasciatela gonfiare. Dopo 15 minuti trasferite in un pentolino insieme a 150 ml di succo di mirtilli e cuocete su fuoco medio, sempre mescolando, finché i granuli diventeranno trasparenti (6-8 minuti). Lasciate raffreddare e poi mettete il caviale di mirtilli in un vasetto, e conservatelo in frigo.

IMG_8986-001

Mescolate insieme il latte di cocco, quello di mandorle e la panna in un piccolo tegame e portate a bollore. A parte, montate i tuorli con lo zucchero e aggiungete la fecola; quando i liquidi bolliranno, unite la crema di uova e cuocete la crema su fuoco basso per 3 minuti, sempre mescolando con un frustino.

cremacoccomandorle

Ammollate la gelatina in acqua fredda e aggiungetela al composto caldo, mescolando bene.

Ungete con olio di mandorle dolci 4 stampini individuali (o uno grande) e travasate la crema; coprite con la pellicola trasparente, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi mettete in frigo a solidificare almeno per 12 ore.

cremacoccomandorle-001

Sformate la crema, decoratela con la farina di cocco, il cocco a scaglie (che darà l’elemento croccante) e il caviale di mirtilli: se questo si fosse addensato troppo, aggiungetevi dell’acqua fredda e mescolate bene per ammorbidirlo.

Torta di datteri con panna di cocco e frutti di bosco

IMG_5896-001

Torta strepitosa e ricca di ingredienti salutari; non contiene né uova né latte, perché è, per incidens, anche vegana. Può chiudere una cena leggera o diventare una meravigliosa, sana, energetica prima colazione.

Ingredienti per 8 persone

  • 200 gr datteri
  • 140 gr farina integrale
  • 140 gr farina bianca
  • 70 ml olio evo o olio di cocco
  • 80 gr zucchero integrale di canna (io ho usato il Muscobado, leggermente aromatico) + 2 cucchiai
  • 250 ml di succo di mirtillo, o di lampone, o di more o di frutti di bosco misti
  • 1/2 bicchiere di latte di avena, o soia, o riso, o mandorla
  • 1 cucchiaio aceto di mele
  • 1,5 cucchiaini di bicarbonato
  • 2 arance (meglio se bio)
  • 1 lattina di latte di cocco
  • 1 cucchiaino di olio di cocco
  • 2 cucchiai di zucchero al velo
  • 250 gr mirtilli, o lamponi, o more o frutti di bosco misti a vostra scelta

Denocciolate i datteri e metteteli nel mixer insieme allo zucchero (tenete da parte i 2 cucchiai), la scorza delle arance, il succo di frutta, l’olio e il latte e tritate fino ad avere una crema omogenea. Aggiungete la farina, il bicarbonato, una presa di sale fino e lavorate ancora per amalgamare bene il tutto. Leggi tutto “Torta di datteri con panna di cocco e frutti di bosco”

Crema di mandorle in crosta con copertura di mirtilli

IMG_1664 (978x1024)

Un dolce apparentemente rustico e invece molto raffinato: le mandorle danno quel sapore delicato e inconfondibile che le rende uniche in pasticceria, e le bacche acidule contrastano il dolce della crema e rinfrescano il palato. Potete usare anche fragoline di bosco o ribes in alternativa ai mirtilli. Potete preparare la torta anche il giorno prima.

Ingredienti per 6-8 persone

  • 125 gr farina integrale
  • 50 gr farina di mandorle
  • 70 gr burro
  • 50 gr zucchero
  • 1 tuorlo di uovo bio

per la crema:

  • 80 gr farina di mandorle
  • 70 gr burro
  • 70 gr zucchero
  • 1 cucchiaino amido di mais
  • 1 uovo bio
  • 3 cucchiai abbondanti di yogurt greco
  • 400 gr mirtilli freschi o surgelati
  • 300 gr marmellata di mirtilli

Direttamente nel mixer mettete la farina integrale con il burro tagliato a cubetti: otterrete un composto sbriciolato, al quale poi unirete lo zucchero, la farina di mandorle, il tuorlo (tenete da parte l’albume) e un cucchiaio di acqua. Stendete la pasta in uno strato sottile, mettendola fra due fogli di carta da forno, e lasciatela riposare in frigorifero per un’ora. Riprendetela, lasciatela a temperatura ambiente perché si ammorbidisca un poco e, senza staccarla dalla carta inferiore, rivestitevi una teglia da 22 cm. Bucherellate la pasta con i rebbi di una forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura. Leggi tutto “Crema di mandorle in crosta con copertura di mirtilli”

Pesce spada allo zafferano con pomodori al pepe

DSC_0400 (1024x683)

Un sapore imperiale per il piatto di oggi: lo splendore dello zafferano, la resina dei pinoli, l’acidità dei mirtilli secchi si sposano meravigliosamente con la carne di questo grande pesce, rispettandone consistenza e gusto.

Ingredienti per 4 persone

  • 800 gr pescespada freschissimo, tagliato in tre tranci
  • 1 cucchiaio pinoli
  • 6 scalogni
  • 1 cucchiaino di zafferano in pistilli
  • 1 cucchiaio abbondante di mirtilli disidratati (potete sostituirli con l’uvetta)
  • 400 gr pomodorini per accompagnare
  • un mix di pepe bianco, nero, verde e rosa
  • olio evo

Mettete a bagno i mirtilli in poca acqua tiepida e lavate i pomodori, tagliandoli a cubetti piccolissimi che lascerete scolare in un colapasta per una mezz’ora.

Ora, in un contenitore che si possa chiudere ermeticamente, mettete a bagno lo zafferano in poca acqua calda per un’ora.

Ricorrete sempre a questo procedimento, anche se usate lo zafferano in polvere: l’infusione estrae il massimo del profumo di questo fiore tanto prezioso.

spadazafferano

In una larga padella fate saltare gli scalogni  e i pinoli con uno o due cucchiai di olio, aggiungete i mirtilli e poi tenete da parte, usando la stessa padella per scottare i tranci di spada, dopo averli puliti dalla pelle e divisi a metà. Girateli dopo pochi secondi, e poi riprendete gli scalogni con i pinoli e i mirtilli e rimetteteli in padella con il pesce, bagnando con lo zafferano e la sua acqua e il vino.

Leggi tutto “Pesce spada allo zafferano con pomodori al pepe”