Involtini di salmone e asparagi con maionese leggera

IMG_5648-001

Come pranzo veloce o antipasto, questi involtini sono una soluzione elegante e facile come bere un bicchier d’acqua. Il ripieno che vi suggerisco è di asparagi, ma potete variarlo, naturalmente, secondo i vostri gusti.

Ingredienti per 4/6 persone

  • 12  fette di salmone affumicato (meglio se selvaggio)
  • 24 asparagi
  • le zeste di 1 limone
  • 6/8 cucchiai yogurt greco
  • 8 cucchiai di maionese
  • 1 ciuffo prezzemolo o basilico
  • 1 cucchiaio olio evo
  • 1 cucchiaio semi di sesamo neri (o bianchi)

Lessate gli asparagi lasciandoli croccanti, rinfrescateli sotto acqua corrente e lasciateli raffreddare completamente.

Preparate la salsa mescolando allo yogurt la maionese, l’olio, un pizzico di sale, le erbe tritate e tenete da parte.

Tagliate a metà gli asparagi, eliminando la parte più legnosa, e sistemateli su ciascuna fetta di salmone in modo che siano visibili dopo che avrete formato gli involtini. Spargete qualche zesta di limone sugli asparagi e arrotolate con cura ogni fetta su se stessa. Sistemate gli involtini su un un piatto e  cospargeteli con la salsa, spargendo qua e là i semi di sesamo.

Gamberoni in guscio di pasta fillo con caviale di cous cous

IMG_1064 (1024x809)

Impeccabilmente squisiti. Se volete lasciare il segno, offrite ai vostri ospiti una passeggiata nel sublime.

Ingredienti per 4 persone

  • 15 gamberoni freschissimi
  • 1 rotolo di pasta fillo
  • 1 uovo
  • olio di riso e olio evo, mezzo bicchiere e mezzo bicchiere
  • mezzo limone
  • 1 bustina di nero di seppia
  • 1 cucchiaio di cous cous
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • mezzo spicchio di aglio

 

Preparate la maionese, frullando con il frullatore a immersione l’uovo (solo il tuorlo), un pizzico di sale e mezzo cucchiaio di succo di limone.  Unite a filo circa un bicchiere totale di olio, cominciando da quello di oliva e poi finendo con quello di riso, che è il più leggero e meno saporito: questo renderà la maionese particolarmente delicata. A parte, tritate  a coltello il mezzo spicchio di aglio e poi mischiatelo alla maionese.

Cuocete il cous cous secondo quanto indicato sulla confezione e, quando sarà freddo, incorporate il nero di seppia, lavorando bene con le mani finché sarà tutto di un bel colore nero caviale. Leggi tutto “Gamberoni in guscio di pasta fillo con caviale di cous cous”

Cocktail di scampi, ebbene sì

IMG_0345 (912x673)

Visto che gli strani e discussi anni  Ottanta tornano ogni tanto alla ribalta (a Londra, per esempio, il Victoria and Albert Museum ha da poco inaugurato una mostra loro dedicata), ecco anche il ritorno sempre gradito di una ricetta allora di gran moda. E che regge benissimo anche oggi, perché gli scampi sono un cibo da re e la maionese ne è di sicuro una degnissima accompagnatrice.

Ingredienti per 4 persone

  • 32 scampi
  • 2 tuorli di uova da allevamento biologico
  • 250 ml olio di riso
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 2 cucchiai ketchup
  • 2 cucchiai di cognac
  • 1 cucchiaino raso di senape dolce
  • 1 spruzzata di Worcester sauce
  • pepe bianco
  • 1 cipolla
  • 1 carotina
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 1 gambo di sedano
  • 5 grani di pepe nero
  • qualche foglia di insalata cappuccina

Desktop

Preparate il court bouillon: mettete a bollire le verdure nell’acqua, e dopo 10 minuti filtrate il brodo, fate riprendere il bollore e tuffatevi gli scampi sgusciati e puliti, lasciandoli cuocere per 3 minuti. Scolateli e lasciate raffreddare.

Intanto, fate la maionese nel mixer o con il frullatore a immersione (meglio) battendo  pochi secondi i tuorli con l’aceto e il sale e aggiungendo a filo l’olio. Trasferitela in una ciotola e unitevi il ketchup, la salsa Worcester, il cognac e iuna spolverata di pepe e assaggiate, aggiustando di sale se occorre. Quando gli scampi saranno a temperatura ambiente immergeteli nella salsa, lasciateli riposare in frigo per 3 ore e poi preparate le coppe subito prima di servire, sistemando la cappuccina sul fondo come si usava appunto fare negli anni Ottanta. Datato ma perfetto!

Soyannaise, la maionese di soia

DSC_0065a-001

Dal latte di soia si ottiene una mayonnaise molto interessante: risulterà bianca, perché è priva di uova, molto leggera e più delicata rispetto a una mayonnaise normale. E’ perfetta sul pesce o con insalate e verdure cotte. Proprio perché non contiene uova, è meno grassa e si conserva più a lungo.

Leggi tutto “Soyannaise, la maionese di soia”