Risotto agli agrumi

Tra le migliaia di ricette di risotto agli agrumi questa, trovata dalle instancabili richerche di mia sorella, è a mio giudizio la migliore.

Ingredienti per 6 persone

  • 500 gr riso Carnaroli per risotto
  • 1 cipolla rossa
  • 3 grosse arance da coltivazione biologica
  • 2 limoni da coltivazione biologica
  • 1 litro brodo vegetale
  • 5 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di olio evo
  • pepe bianco

 

Tritate finemente la scorza di un’arancia e di mezzo limone, pulite al vivo i frutti, tagliateli a cubetti e lasciateli da parte. Tritate finemente la cipolla e fatela stufare in un tegame dal fondo pesante con l’olio e una tazzina di acqua.

 

 

Quando la cipolla sarà tenera aggiungete il riso e lasciatelo insaporire per 3 minuti, sempre mescolando. Bagnatelo con il succo  di 2 arance e 1 limone, fate evaporare e portate a cottura aggiungendo via via il brodo.

Appena il riso sarà cotto unitevi le scorze tritate, i cubetti di frutta, il parmigiano e una spolverata di pepe bianco. Mantecate con cura e servite.

 

 

 

 

Budino di limoni, no latte no glutine

DSC_0459 (1024x683)

Un dolce perfetto per la chiusura di un pranzo o una cena magari a base di carne, ideale per gli allergici e intolleranti a latte e glutine.

Ingredienti per 8 persone

  • 8 uova bio
  • 2 limoni non trattati
  • 350 gr zucchero (meglio se di canna)
  • 1 cucchiaio maizena

Caramellate 100 gr di zucchero con un cucchiaio di acqua fredda: quando avrete ottenuto un bel caramello biondo, rivestite fondo e bordi di uno stampo da budino con il foro centrale.

Lavate bene i limoni, tagliateli a fettine sottili, eliminate i semi e metteteli a bollire in una pentolina con tanta acqua quanta ne serve per ricoprirli, e lasciateli cuocere 20 minuti. Scolateli e lasciateli raffreddare, poi passateli al mixer con lo zucchero rimasto e la maizena. A parte battete le uova come per una frittata e incorporatele poi ai limoni frullati, travasando il tutto nello stampo caramellato.

Cuocete il budino in forno a bagnomaria, a 170°,  per un’ora circa. Sformatelo solo quando sarà freddo.

Se volete potete usare le arance, al posto dei limoni: in questo caso, usate due arance e mezza.