Torta glassata di carote e mandorle

Questa ricetta è ispirata da una torta gustosa e un po’ casalinga che Nigella ha preparato durante una puntata di Masterchef Australia, il mio cooking show favorito. Ho sostituito le noci con le mandorle e ho fatto qualche correzione di tiro, ma la torta è comunque molto simile all’originale. Se volete un aspetto più rifinito, pareggiate la parte superiore una volta cotta la torta e usate un sac à poche per guarnirla con la glassa con maggiore accuratezza. Ma l’essenza della torta è rustica, e, secondo me, tale va mantenuta. 

Ingredienti per 4/6 persone 

Per la torta: 

  • ½ cucchiaino di bicarbonato  
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 200 gr farina

  • 175 gr zucchero integrale 
  • 2 uova da allevamento biologico
  • 100 ml olio di arachide
  • 100 ml olio evo + extra per ungere
  • 250 gr carote grattugiate
  • 100 gr mandorle, tritate grossolanamente
  • 75 gr  zenzero candito, ridotto a cubetti

Per la glassa:

  • 100 gr burro, a temperatura ambiente
  • 100 gr zucchero al velo
  • 100 gr  formaggio spalmabile tipo Philadelphia

 

Sbucciate, lavate e grattugiate grossolanamente le carote. Mischiate farina, lievito, bicarbonato, zenzero e sale in una ciotola  e mettete da parte.

In un’altra ciotola grande battete zucchero, olio e uova, montando finché saranno cremosi (usate pure una frusta elettrica), poi aggiungete pian piano gli ingredienti secchi. Incorporate le carote, le mandorle,  lo zenzero candito e mescolate con cura.

Preriscaldate il forno a 170°C, ventilato,  e rivestite bordi e fondo di una teglia da 20 cm con carta da forno bagnata e strizzata.

Trasferite il composto nella teglia, pareggiate la superficie e cuocete in forno per 55 minuti. Poi estraete la torta e lasciatela raffreddare nella teglia.

Quando sarà completamente a temperatura ambiente, montate burro e zucchero al velo; incorporate metà del formaggio. Quando il composto sarà liscio e cremoso unite anche l’altra metà.

Sformate la torta, distribuite la glassa sulla superficie e decorate con qualche pezzetto di mandorla e zenzero candito.

 

Insalata birmana di carote, cocco e zenzero

  1. IMG_8553Ingredienti per 4 persone
  • 6 carote
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino fresco tritato
  • 6 spicchi di aglio
  • olio di semi di arachidi (meglio se pressato a freddo)
  • 2 cucchiai di arachidi tostate
  • 1 tazza di pomodorini ciliegia
  • 1/2 noce di cocco
  • 1/2 o 1 bustina di zenzero in salamoia, tritato
  • 2 lime

Mettete l’olio in una piccola padella e friggete le cipolle sbucciate  e affettate sottili; quando saranno dorate lasciatele riposare su carta assorbente, cambiandola più volte, finché avranno perso tutto il grasso. Ripetete l’operazione con gli spicchi di aglio affettati o grossolanamente tritati.

Se usate un olio pressato a freddo, potrete conservarlo per condire l’insalata

Sbucciate e tagliate a julienne sottile le carote, aprite la noce di cocco, ricavatene la polpa e grattugiate anch’essa a julienne.

Unite le carote con il cocco e lo zenzero, mescolando bene; condite con l’olio di arachidi, il succo dei lime, i pomodorini affettati e il sale. Aggiungete il peperoncino e sistemate su un piatto, spolverizzando l’insalata con la cipolla e l’aglio fritti e le arachidi.

Zuppa Harira

IMG_7140-001La Harira è una zuppa tradizionale di Algeria e Marocco, che si usa mangiare non solo durante il Ramadan, ma in tutte le stagioni. Una ricetta tanto popolare, naturalmente può avere infinite variazioni; tuttavia, la Harira è di solito fatta con l’agnello. Noi abbiamo sperimentato una versione vegetariana: salvando lenticchie e ceci della ricetta originale il risultato sarà più leggero, ma ugualmente gustoso e meravigliosamente speziato.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carote
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla rossa
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai olio evo
  • 1 peperoncino
  • 1 cucchiaino curcuma
  • 1 cucchiaino paprika
  • 1 cucchiaino cannella
  • 1 cucchiaio di pasta di zenzero (o il tubero fresco, sbucciato e grattugiato)
  • 1/2 cucchiaio semi di cumino
  • 1 e 1/2 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • 1 lt brodo vegetale
  • 1 barattolo di pelati, sminuzzati o frullati
  • 1/2 barattolo lenticchie, sciacquate e scolate
  • 1 barattolo ceci, sciacquati e scolati
  • coriandolo fresco e prezzemolo
  • 1 lime

Mettete nel mixer la cipolla, il peperoncino, l’aglio e il sedano; grattugiateli grossolanamente e trasferiteli in una pentola dal fondo pesante con l’olio. Sbucciate le carote, affettatele non troppo sottili e unitele al soffritto.

harira

Cuocete a calore moderato finché le verdure saranno morbide (20 minuti), aggiungete le spezie, il concentrato di pomodoro, lo zenzero e mescolate bene.

harira-001

Dopo 3 minuti aggiungete anche il brodo e i pomodori.

harira-002

Portate a bollore, abbassate il fuoco e versate ceci e lenticchie, lasciando sobbollire per 25 minuti.

Unite coriandolo e prezzemolo, salate e aggiungete un poco di olio ancora. Se volete una consistenza più cremosa, passate un terzo della zuppa con il frullatore a immersione.

Servite bollente con gli spicchi di lime a parte per rinfrescare il palato.