Gazpacho di cocomero con l’astice

IMG_3882-001

Perfetta per il caldo estivo, una coniugazione delicata e stupefacente di sapori e consistenze.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr polpa di anguria privata dei semi
  • 600 gr pomodori rossi maturi
  • 200 gr mollica di pane di grano duro o casareccio
  • 150 gr cetriolo
  • 50 gr cipolla di Tropea
  • 6 cucchiaini di olio extravergine di oliva
  • per accompagnare:
  • 1 fetta di anguria a cubetti
  • 1 cetriolo a cubetti
  • mezza cipolla di Tropea a cubettini
  • crostini di pane
  • 2 astici da circa 600 gr cotti in un court bouillon composto da:
  • mezza cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 rametto di prezzemolo

 

Preparate gli astici immergendoli in un court bouillon (acqua bollente aromatizzata a freddo con cipolla, sedano, carota, prezzemolo, sale e pepe in grani) e fateli cuocere 3 minuti, scolateli e raffreddateli mettendoli in una ciotola con acqua e ghiaccio.

gazpachoanguria con astice

Pulite gli astici tagliandoli con le forbici longitudinalmente, mentre per aprire le chele aiutatevi con uno schiaccianoci ed estraete la polpa. Eliminate il filo nero dell’intestino e conservate tutto il resto, tagliando la polpa a pezzetti.

gazpachoanguria con astice-001

Bagnate la mollica di pane fino a intriderla bene, poi strizzatela e mettetela nel mixer insieme all’anguria. Tuffate i pomodori ben lavati in acqua bollente per un paio di minuti, scolateli e sbucciateli, sbucciate anche il cetriolo e la cipolla e trasferite il tutto nel mixer insieme all’anguria. frullando fino a raggiungere una consistenza liscia. Senza smettere di fare girare le lame aggiungete a filo l’olio, il sale e il pepe.

gazpachoanguria con astice-002

Conservate in frigorifero fino al momento di servire, passando a parte gli astici e 4 ciotoline riempite, rispettivamente, con l’anguria a cubetti, i crostini di pane, la cipolla e il cetriolo.

 

 

Gazpacho di melone con biglie al prosciutto

IMG_3653-001

Un modo diverso per mangiare il classico prosciutto e melone; il melone si presta con grande versatilità a diventare una base per il gazpacho, che abbiamo proposto in questa nuova versione molto appetitosa e rinfrescante. Potete servire questo piatto anche come finger food, in piccole ciotoline con le polpettine infilzate in uno stecco di legno, oppure nelle tradizionali scodelle, passando a parte le biglie di prosciutto.

Ingredienti per 2/3 persone o per 8 ciotoline

  • 300 gr melone sbucciato (peso netto)
  • 75 gr peperone giallo
  • 150 gr cetriolo sbucciato
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 gr pane grano duro o casereccio
  • 1 cucchiaio olio evo
  • 100 ml acqua ghiacciata
  • 30 gr prosciutto crudo + un pezzettino
  • 20 gr ricotta di mucca (in estate non si trova quella di pecora, e quella di mucca resta più neutra come sapore)

Intridete la mollica di pane con acqua fredda, strizzatela bene e tenete da parte; sbucciate l’aglio, privandolo del germe interno, pulite il peperone e sbucciate il cetriolo.

gazpachomelone

Trasferite il melone sbucciato nel mixer, unite il pane, il peperone, il cetriolo e l’aglio e, quando avrete ottenuto un composto ben legato (gazpacho in spagnolo vuol dire “miscuglio”) aggiungete l’acqua e l’olio a filo, come per una maionese.

gazpachomelone-001

Travasate il gazpacho in una terrina, salatelo e conservatelo in frigo fino al momento di servirlo, quando lo cospargerete di pepe nero.

Eliminate il grasso dal prosciutto e riunitelo nel mixer insieme alla ricotta; frullate bene, formate delle piccole biglie e avvolgete ciascuna in una striscetta di prosciutto ritagliata con le forbici. Rinfrescate anche le polpette perché solidifichino un poco e servitele a parte o infilzate su stecchi di legno.

gazpachomelone-002