Gelo di cocomero

IMG_6066-001

Potrebbe essere stato un dolce sulla tavola del Gattopardo: nel suo aspetto fresco ma reso potenzialmente decadente dalla decorazione a base di pistacchi e rose candite racchiude i profumi languorosi di una Sicilia lontana ma sempre splendida e, per me, regina della cucina italiana.

Ingredienti per 8 persone

  • 4-5 kg di anguria, da cui ricavare 1 litro di succo
  • 80-100 gr zucchero integrale di canna (la quantità varia secondo la dolcezza del vostro frutto)
  • 90 gr amido di mais
  • 50 gr pistacchi tritati
  • 50 gr gocce di cioccolato fondente (se volete)

Tagliate l’anguria a fette, prelevate la polpa e, senza togliere i semi, mettetela nel mixer alla minima velocità: in questo modo i semi non verranno tritati, e potrete filtrarli facilmente.

Filtrate dunque il succo di anguria, mettetelo in una brocca per misurarlo e poi prelevatene un bicchiere, con il quale andrete a sciogliere bene l’amido in una pentola dal fondo pesante.

gelodicocomeroIncorporate all’amido sciolto il resto del succo, aggiungete lo zucchero e mettete sul fuoco, mescolando, finché la crema si sarà ben addensata.

gelodicocomero-001

Ungete uno stampo dalle pareti lisce con poco olio di mandorle dolci, travasatevi il composto e lasciatelo raggiungere la temperatura ambiente senza coprirlo. Refrigerate per almeno 12 ore e poi capovolgete il gelo su un piatto da portata, cospargendolo con i pistacchi pestati e le gocce di cioccolato.

Gazpacho di cocomero con l’astice

IMG_3882-001

Perfetta per il caldo estivo, una coniugazione delicata e stupefacente di sapori e consistenze.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr polpa di anguria privata dei semi
  • 600 gr pomodori rossi maturi
  • 200 gr mollica di pane di grano duro o casareccio
  • 150 gr cetriolo
  • 50 gr cipolla di Tropea
  • 6 cucchiaini di olio extravergine di oliva
  • per accompagnare:
  • 1 fetta di anguria a cubetti
  • 1 cetriolo a cubetti
  • mezza cipolla di Tropea a cubettini
  • crostini di pane
  • 2 astici da circa 600 gr cotti in un court bouillon composto da:
  • mezza cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 rametto di prezzemolo

 

Preparate gli astici immergendoli in un court bouillon (acqua bollente aromatizzata a freddo con cipolla, sedano, carota, prezzemolo, sale e pepe in grani) e fateli cuocere 3 minuti, scolateli e raffreddateli mettendoli in una ciotola con acqua e ghiaccio.

gazpachoanguria con astice

Pulite gli astici tagliandoli con le forbici longitudinalmente, mentre per aprire le chele aiutatevi con uno schiaccianoci ed estraete la polpa. Eliminate il filo nero dell’intestino e conservate tutto il resto, tagliando la polpa a pezzetti.

gazpachoanguria con astice-001

Bagnate la mollica di pane fino a intriderla bene, poi strizzatela e mettetela nel mixer insieme all’anguria. Tuffate i pomodori ben lavati in acqua bollente per un paio di minuti, scolateli e sbucciateli, sbucciate anche il cetriolo e la cipolla e trasferite il tutto nel mixer insieme all’anguria. frullando fino a raggiungere una consistenza liscia. Senza smettere di fare girare le lame aggiungete a filo l’olio, il sale e il pepe.

gazpachoanguria con astice-002

Conservate in frigorifero fino al momento di servire, passando a parte gli astici e 4 ciotoline riempite, rispettivamente, con l’anguria a cubetti, i crostini di pane, la cipolla e il cetriolo.

 

 

Soufflé di anguria

DSC_0099-001 Un soufflé ghiacciato semplice, bello e di sicuro effetto. Preparatelo con anticipo e conservatelo ben chiuso in freezer: basterà tirarlo fuori mezz’ora prima di consumarlo e sarà perfetto.

Ingredienti per 4 stampini

500 gr polpa di cocomero al netto (ossia sbucciata e privata dei semi)

2 cucchiai  gocce di cioccolato di buona qualità (ne circolano alcune veramente pessime, nel qual caso, evitate)

400 ml panna da montare

70 gr zucchero

2 albumi d’uovo da allevamento biologico

Pulite il cocomero (ormai si trovano abbastanza facilmente anche quelli senza semi: fantastico!), frullatelo, aggiungete le gocce di cioccolato  e tenete da parte. Preparate gli stampini da monoporzione: bagnateli leggermente, fate aderire una striscia di carta forno lungo la circonferenza interna, in modo che sbordi verso l’alto: versando poi la crema, questa dovrà uscire dal bordo dello stampino ma essere contenuta nella carta.

varieoggi Montate la panna, montate gli albumi aggiungendovi lo zucchero verso la fine e uniteli alla panna; incorporate la polpa frullata, facendo molta attenzione a mescolare delicatamente dal basso verso l’alto, per evitare di smontare il composto, e versate la crema negli stampini.

varieoggi1

Trasferite gli stampini nel congelatore per 6 ore, poi, se non consumate subito i soufflé, chiudeteli con un foglio di plastica trasparente e lasciateli in freezer fino al momento di consumarli, avendo l’accortezza di tirarli fuori mezz’ora prima e rimuovere la carta dal bordo.

DSC_0115-001