Torta glassata di carote e mandorle

Questa ricetta è ispirata da una torta gustosa e un po’ casalinga che Nigella ha preparato durante una puntata di Masterchef Australia, il mio cooking show favorito. Ho sostituito le noci con le mandorle e ho fatto qualche correzione di tiro, ma la torta è comunque molto simile all’originale. Se volete un aspetto più rifinito, pareggiate la parte superiore una volta cotta la torta e usate un sac à poche per guarnirla con la glassa con maggiore accuratezza. Ma l’essenza della torta è rustica, e, secondo me, tale va mantenuta. 

Ingredienti per 4/6 persone 

Per la torta: 

  • ½ cucchiaino di bicarbonato  
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 200 gr farina

  • 175 gr zucchero integrale 
  • 2 uova da allevamento biologico
  • 100 ml olio di arachide
  • 100 ml olio evo + extra per ungere
  • 250 gr carote grattugiate
  • 100 gr mandorle, tritate grossolanamente
  • 75 gr  zenzero candito, ridotto a cubetti

Per la glassa:

  • 100 gr burro, a temperatura ambiente
  • 100 gr zucchero al velo
  • 100 gr  formaggio spalmabile tipo Philadelphia

 

Sbucciate, lavate e grattugiate grossolanamente le carote. Mischiate farina, lievito, bicarbonato, zenzero e sale in una ciotola  e mettete da parte.

In un’altra ciotola grande battete zucchero, olio e uova, montando finché saranno cremosi (usate pure una frusta elettrica), poi aggiungete pian piano gli ingredienti secchi. Incorporate le carote, le mandorle,  lo zenzero candito e mescolate con cura.

Preriscaldate il forno a 170°C, ventilato,  e rivestite bordi e fondo di una teglia da 20 cm con carta da forno bagnata e strizzata.

Trasferite il composto nella teglia, pareggiate la superficie e cuocete in forno per 55 minuti. Poi estraete la torta e lasciatela raffreddare nella teglia.

Quando sarà completamente a temperatura ambiente, montate burro e zucchero al velo; incorporate metà del formaggio. Quando il composto sarà liscio e cremoso unite anche l’altra metà.

Sformate la torta, distribuite la glassa sulla superficie e decorate con qualche pezzetto di mandorla e zenzero candito.

 

Tempeh ai profumi mediterranei

Ecco un’unione perfetta fra un cibo tipico indonesiano come il tempeh e i sapori mediterranei: l’obiettivo è un equilibro bilanciato e saporito. Come probabilmente sapete, il tempeh è il prodotto della fermentazione dei semi di soya gialla, molto proteico e salutare. Può benissimo sostituire la carne, soprattutto se servito con verdure, salse e intingoli. Il suo sapore leggermente acido contrasta piacevolmente la dolcezza delle carote e della cipolla.

Ingredienti per 2 persone

  • 1 confezione di tempeh (circa 150 gr)
  • 2 carote grandi
  • 1 cipolla bianca media
  • 1 peperoncino fresco
  • 100 olive taggiasche
  • 100 ml olio evo + extra 4 cucchiai
  • 20 foglie di basilico lavate e asciugate
  • 2 cucchiai di salsa di soya light

Mettete le foglie di basilico in un piccolo food processor insieme all’olio e azionate fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo. Tenete da parte quest’olio profumato e usatelo quando volete dare sapore a qualunque piatto. Ricordate di conservare in frigo (massimo 2 settimane) e di agitare bene prima dell’uso.

In a heavy-based saucepan, or wok, heat 2 tbsp oil and cook the Tempeh, thinly sliced, stirring occasionally, over a medium-low heat for 5 minutes, until soft and a pale caramel colour. Transfer onto a plate and keep warm.

Peel and thinly shave the carrots with the help of a peeler. Slice the onions and chop the red chilli pepper.

Nella stessa padella (o wok) usata per dorare il tempeh fate stufare la cipolla e il peperoncino nei rimanenti 2 cucchiai di olio evo, finché la cipolla sarà tenera ma ancora bianca. Aggiungete le carote, saltate per 40 secondi, mettete anche le olive e il tempeh e bagnate con la salsa di soya. Lasciate addensare qualche secondo, aggiustate di sale e servite caldo.

Per completare il piatto mettete al centro il tempeh e le verdure, e lasciate sgocciolare un po’ di olio al basilico.

 

Curry agrodolce di verdure con mandorle e mango

  1. IMG_9043-001

Tempo fa mi è stata regalata una scatola di amchoor (polvere di mango verde disidratata) e la sfida è stata di creare una ricetta con questo meraviglioso ingrediente dal sapore fruttato, agrumato e aspro che si abbina a quello delle mandorle. Questo curry leggero è il risultato, ideale per la primavera.

Ingredienti per 3/4 persone

  • 1 tazza di spinaci surgelati, tritati
  • 3 zucchini
  • 3 carote
  • 1 cucchiaio olio di cocco
  • 1 cucchiaino semi di cumino
  • 3/4 cucchiaio di amchoor (polvere disidratata di mango verde)
  • 1 cucchiaio zucchero di canna

Per la pasta di curry:

  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino paprika
  • 1/2 cucchiaino curcuma
  • 1/2 cucchiaino sale fino
  • 1/4 tazza mandorle (di cui 10 amare)

Tritate gli spinaci, tagliate a julienne carote e zucchini e lasciate da parte.

Nel frullatore mettete l’aglio, lo zenzero, il coriandolo, la paprika, la curcuma, il sale, le mandorle e 1/4 di tazza di acqua fredda, e frullate fino a ottenere una crema omogenea.

Mettete l’olio in una padella, aggiungete i semi di cumino e fate cuocere su calore medio finché cominceranno a saltare, poi unite la pasta di curry e cuocete, sempre mescolando, per 2-3 minuti.

curry

Unite le verdure insieme a 1 tazza di acqua calda e lasciate sobbollire per circa 15 minuti, finché le verdure saranno tenere ma non sfatte. Spolverizzate con la polvere di mango e lo zucchero, mescolate bene e servite caldo con del riso bianco di contorno.

IMG_9003-001

Insalata birmana di carote, cocco e zenzero

  1. IMG_8553Ingredienti per 4 persone
  • 6 carote
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino fresco tritato
  • 6 spicchi di aglio
  • olio di semi di arachidi (meglio se pressato a freddo)
  • 2 cucchiai di arachidi tostate
  • 1 tazza di pomodorini ciliegia
  • 1/2 noce di cocco
  • 1/2 o 1 bustina di zenzero in salamoia, tritato
  • 2 lime

Mettete l’olio in una piccola padella e friggete le cipolle sbucciate  e affettate sottili; quando saranno dorate lasciatele riposare su carta assorbente, cambiandola più volte, finché avranno perso tutto il grasso. Ripetete l’operazione con gli spicchi di aglio affettati o grossolanamente tritati.

Se usate un olio pressato a freddo, potrete conservarlo per condire l’insalata

Sbucciate e tagliate a julienne sottile le carote, aprite la noce di cocco, ricavatene la polpa e grattugiate anch’essa a julienne.

Unite le carote con il cocco e lo zenzero, mescolando bene; condite con l’olio di arachidi, il succo dei lime, i pomodorini affettati e il sale. Aggiungete il peperoncino e sistemate su un piatto, spolverizzando l’insalata con la cipolla e l’aglio fritti e le arachidi.

Contorno di carote e topinambur con salsa al miele

IMG_8642-001

Per la rémise en forme dopo i bagordi natalizi, niente di meglio di questo contorno leggero e saporito, nonché ricco di calcio e ferro grazie alla presenza dei magnifici topinambour. La ricetta è dedicata e ispirata ai consigli della mia esperta nutrizionista Simona, che raccomanda di mangiare topinambour in abbondanza.

Ingredienti per 4 persone

  • 8 carote medie
  • 4 topinambour di media grandezza
  • 2 cipolline fresche
  • 1 abbondante ciuffo di cordiandolo fresco (opzionale, potete sostituirlo con del prezzemolo)
  • 1 limone

Per la salsa:

  • 2 cucchiai olio di sesamo
  • 2 cucchiai succo di lime
  • 2 cucchiai di salsa di soya light
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaino semi di cumino
  • 1 cucchiaio semi di lino (se li avete)

Sbucciate le carote e i topinambour, immergendoli via via in acqua fredda acidulata con il succo del limone.

Cuocete a vapore 6 carote e 3 topinambour.

IMG_8623 (1000x1000)

Preparate la salsa unendo tutti gli ingredienti a parte i semi di cumino, che andranno leggermente tostati in un padellino senza olio, e poi grossolanamente tritati. Tritate grossolanamente il coriandolo o il prezzemolo e affettate le cipolline nel senso della lunghezza.

insalatacarotetopinambur-001 (1000x707)

Tagliate a julienne le carote e i topinambour crudi e trasferiteli in una ciotola, spruzzandoli con qualche goccia di limone; tagliate a cubetti le carote e i topinambour cotti, una volta freddi, e assemblateli con quelli crudi.  Tritate grossolanamente il coriandolo (o il prezzemolo), affettate sottili le cipolline e condite tutto con la salsa e i semi. Assaggiate e, se occorre, aggiustate di sale.