Torta glassata di carote e mandorle

Questa ricetta è ispirata da una torta gustosa e un po’ casalinga che Nigella ha preparato durante una puntata di Masterchef Australia, il mio cooking show favorito. Ho sostituito le noci con le mandorle e ho fatto qualche correzione di tiro, ma la torta è comunque molto simile all’originale. Se volete un aspetto più rifinito, pareggiate la parte superiore una volta cotta la torta e usate un sac à poche per guarnirla con la glassa con maggiore accuratezza. Ma l’essenza della torta è rustica, e, secondo me, tale va mantenuta. 

Ingredienti per 4/6 persone 

Per la torta: 

  • ½ cucchiaino di bicarbonato  
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 200 gr farina

  • 175 gr zucchero integrale 
  • 2 uova da allevamento biologico
  • 100 ml olio di arachide
  • 100 ml olio evo + extra per ungere
  • 250 gr carote grattugiate
  • 100 gr mandorle, tritate grossolanamente
  • 75 gr  zenzero candito, ridotto a cubetti

Per la glassa:

  • 100 gr burro, a temperatura ambiente
  • 100 gr zucchero al velo
  • 100 gr  formaggio spalmabile tipo Philadelphia

 

Sbucciate, lavate e grattugiate grossolanamente le carote. Mischiate farina, lievito, bicarbonato, zenzero e sale in una ciotola  e mettete da parte.

In un’altra ciotola grande battete zucchero, olio e uova, montando finché saranno cremosi (usate pure una frusta elettrica), poi aggiungete pian piano gli ingredienti secchi. Incorporate le carote, le mandorle,  lo zenzero candito e mescolate con cura.

Preriscaldate il forno a 170°C, ventilato,  e rivestite bordi e fondo di una teglia da 20 cm con carta da forno bagnata e strizzata.

Trasferite il composto nella teglia, pareggiate la superficie e cuocete in forno per 55 minuti. Poi estraete la torta e lasciatela raffreddare nella teglia.

Quando sarà completamente a temperatura ambiente, montate burro e zucchero al velo; incorporate metà del formaggio. Quando il composto sarà liscio e cremoso unite anche l’altra metà.

Sformate la torta, distribuite la glassa sulla superficie e decorate con qualche pezzetto di mandorla e zenzero candito.

 

Tempeh ai profumi mediterranei

Ecco un’unione perfetta fra un cibo tipico indonesiano come il tempeh e i sapori mediterranei: l’obiettivo è un equilibro bilanciato e saporito. Come probabilmente sapete, il tempeh è il prodotto della fermentazione dei semi di soya gialla, molto proteico e salutare. Può benissimo sostituire la carne, soprattutto se servito con verdure, salse e intingoli. Il suo sapore leggermente acido contrasta piacevolmente la dolcezza delle carote e della cipolla.

Ingredienti per 2 persone

  • 1 confezione di tempeh (circa 150 gr)
  • 2 carote grandi
  • 1 cipolla bianca media
  • 1 peperoncino fresco
  • 100 olive taggiasche
  • 100 ml olio evo + extra 4 cucchiai
  • 20 foglie di basilico lavate e asciugate
  • 2 cucchiai di salsa di soya light

Mettete le foglie di basilico in un piccolo food processor insieme all’olio e azionate fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo. Tenete da parte quest’olio profumato e usatelo quando volete dare sapore a qualunque piatto. Ricordate di conservare in frigo (massimo 2 settimane) e di agitare bene prima dell’uso.

In a heavy-based saucepan, or wok, heat 2 tbsp oil and cook the Tempeh, thinly sliced, stirring occasionally, over a medium-low heat for 5 minutes, until soft and a pale caramel colour. Transfer onto a plate and keep warm.

Peel and thinly shave the carrots with the help of a peeler. Slice the onions and chop the red chilli pepper.

Nella stessa padella (o wok) usata per dorare il tempeh fate stufare la cipolla e il peperoncino nei rimanenti 2 cucchiai di olio evo, finché la cipolla sarà tenera ma ancora bianca. Aggiungete le carote, saltate per 40 secondi, mettete anche le olive e il tempeh e bagnate con la salsa di soya. Lasciate addensare qualche secondo, aggiustate di sale e servite caldo.

Per completare il piatto mettete al centro il tempeh e le verdure, e lasciate sgocciolare un po’ di olio al basilico.

 

Carote di Marceline

Questa ricetta viene dalla famiglia di Alain, il marito della mia migliore amica, la cui famiglia francese ha origini algerine.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg carote preferibilmente da agricoltura biologica
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio paprika piccante
  • 4 cucchiai di olio evo
  • mezzo bicchiere di aceto bianco
  • 1 cucchiaio scarso di semi di cumino

Cuocete a vapore le carote e tritate nel mortaio i semi di cumino.

In una larga padella soffriggete l’aglio, la paprika e i semi di cumino schiacciati, unite la carote tagliate a fette non troppo sottili e bagnate con l’aceto, lasciandolo sfumare.

Prima di servirle, lasciate riposare le carote 12 ore ed eliminate l’aglio. Salate secondo il vostro gusto.

 

Curry agrodolce di verdure con mandorle e mango

  1. IMG_9043-001

Tempo fa mi è stata regalata una scatola di amchoor (polvere di mango verde disidratata) e la sfida è stata di creare una ricetta con questo meraviglioso ingrediente dal sapore fruttato, agrumato e aspro che si abbina a quello delle mandorle. Questo curry leggero è il risultato, ideale per la primavera.

Ingredienti per 3/4 persone

  • 1 tazza di spinaci surgelati, tritati
  • 3 zucchini
  • 3 carote
  • 1 cucchiaio olio di cocco
  • 1 cucchiaino semi di cumino
  • 3/4 cucchiaio di amchoor (polvere disidratata di mango verde)
  • 1 cucchiaio zucchero di canna

Per la pasta di curry:

  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino paprika
  • 1/2 cucchiaino curcuma
  • 1/2 cucchiaino sale fino
  • 1/4 tazza mandorle (di cui 10 amare)

Tritate gli spinaci, tagliate a julienne carote e zucchini e lasciate da parte.

Nel frullatore mettete l’aglio, lo zenzero, il coriandolo, la paprika, la curcuma, il sale, le mandorle e 1/4 di tazza di acqua fredda, e frullate fino a ottenere una crema omogenea.

Mettete l’olio in una padella, aggiungete i semi di cumino e fate cuocere su calore medio finché cominceranno a saltare, poi unite la pasta di curry e cuocete, sempre mescolando, per 2-3 minuti.

curry

Unite le verdure insieme a 1 tazza di acqua calda e lasciate sobbollire per circa 15 minuti, finché le verdure saranno tenere ma non sfatte. Spolverizzate con la polvere di mango e lo zucchero, mescolate bene e servite caldo con del riso bianco di contorno.

IMG_9003-001

Insalata birmana di carote, cocco e zenzero

  1. IMG_8553Ingredienti per 4 persone
  • 6 carote
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino fresco tritato
  • 6 spicchi di aglio
  • olio di semi di arachidi (meglio se pressato a freddo)
  • 2 cucchiai di arachidi tostate
  • 1 tazza di pomodorini ciliegia
  • 1/2 noce di cocco
  • 1/2 o 1 bustina di zenzero in salamoia, tritato
  • 2 lime

Mettete l’olio in una piccola padella e friggete le cipolle sbucciate  e affettate sottili; quando saranno dorate lasciatele riposare su carta assorbente, cambiandola più volte, finché avranno perso tutto il grasso. Ripetete l’operazione con gli spicchi di aglio affettati o grossolanamente tritati.

Se usate un olio pressato a freddo, potrete conservarlo per condire l’insalata

Sbucciate e tagliate a julienne sottile le carote, aprite la noce di cocco, ricavatene la polpa e grattugiate anch’essa a julienne.

Unite le carote con il cocco e lo zenzero, mescolando bene; condite con l’olio di arachidi, il succo dei lime, i pomodorini affettati e il sale. Aggiungete il peperoncino e sistemate su un piatto, spolverizzando l’insalata con la cipolla e l’aglio fritti e le arachidi.