Insalata birmana di carote, cocco e zenzero

  1. IMG_8553Ingredienti per 4 persone
  • 6 carote
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino fresco tritato
  • 6 spicchi di aglio
  • olio di semi di arachidi (meglio se pressato a freddo)
  • 2 cucchiai di arachidi tostate
  • 1 tazza di pomodorini ciliegia
  • 1/2 noce di cocco
  • 1/2 o 1 bustina di zenzero in salamoia, tritato
  • 2 lime

Mettete l’olio in una piccola padella e friggete le cipolle sbucciate  e affettate sottili; quando saranno dorate lasciatele riposare su carta assorbente, cambiandola più volte, finché avranno perso tutto il grasso. Ripetete l’operazione con gli spicchi di aglio affettati o grossolanamente tritati.

Se usate un olio pressato a freddo, potrete conservarlo per condire l’insalata

Sbucciate e tagliate a julienne sottile le carote, aprite la noce di cocco, ricavatene la polpa e grattugiate anch’essa a julienne.

Unite le carote con il cocco e lo zenzero, mescolando bene; condite con l’olio di arachidi, il succo dei lime, i pomodorini affettati e il sale. Aggiungete il peperoncino e sistemate su un piatto, spolverizzando l’insalata con la cipolla e l’aglio fritti e le arachidi.

Lussuria di spinaci e peperoni con arachidi tostate

IMG_6650

Per quanto possa sembrare strano, spinaci e peperoni stanno benissimo insieme. Questo piatto presenta suggestioni orientali e, se arricchito dalle arachidi, può diventare anche un piatto unico, magari servito con riso bianco, vegetariano e vegano insieme, senza glutine, ovviamente senza latticini. Insomma, quasi un’opera pia…

Ingredienti per 4-6 persone

  • 1 kg spinaci surgelati, decongelati
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 grossa cipolla
  • 200 ml latte di cocco
  • 3 cucchiai olio evo
  • 70 gr arachidi tostate o mix di nuts
  • 1 cucchiaino curcuma
  • 1/2 cucchiaino curry in polvere

Tritate la cipolla, mettetela in una larga padella con l’olio e mezzo bicchiere d’acqua; fate stufare a calore bassissimo per 10 minuti, poi alzate la fiamma, aggiungete le spezie e lasciatele soffriggere un paio di minuti.

Aggiungete ora i peperoni tagliati a quadretti piccolissimi, coprite e lasciateli ammorbidire su fuoco moderato per 10 minuti ancora, rimescolando ogni tanto. Quando i peperoni saranno teneri unite gli spinaci scongelati, strizzati e tritati a coltello. Salate, cuocete per ancora 10 minuti e spegnete il fuoco. Incorporate il latte di cocco, sistemate sul piatto da portata e cospargete con le arachidi.

Ottimo anche il giorno dopo (se volete prepararlo in anticipo, unite le arachidi soltanto prima di servire).

Pad thai (noodles alla tailandese)

IMG_1757

Il pad thai (che pare voglia dire “fritto alla tailandese”) è uno dei piatti più noti della cucina thai; a Bankok si mangia per strada, dove la competizione fra un banchetto di ristorazione e l’altro è agguerritissima, con il risultato di aumentare sempre più la qualità e la freschezza del pad thai offerto ai passanti. E’ una ricetta raffinata ed equilibrata; l’aggiunta del succo di lime a fine cottura è fondamentale per includere anche questo sapore nell’armonia generale. Forse non tutti gli ingredienti si trovano proprio al supermercato, ma ormai i negozietti gestiti da asiatici e orientali abbondano, e non vi sarà difficile reperirli.

Ingredienti per 4 persone

  • 120 gr vermicelli di soia o di riso
  • 400 gr gamberi surgelati (o 200 di quelli freschi, sgusciati), o pollo a dadini, o entrambi
  • 120 gr tofu bianco
  • 40 gr noccioline tostate
  • 3 peperoncini freschi
  • 2 spicchi di aglio o qualche stelo di erba aglina fresca
  • 1 cucchiaio di salsa di pesce (si trova nei negozi orientali)
  • 2 cipolline fresche
  • 80 gr germogli di soia
  • olio di semi di arachide
  • due steli di coriandolo fresco (o prezzemolo)

per la salsa phat thai:

  • 15 gr tamarindo in pasta
  • 6 cucchiai di aceto bianco
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale
  • 60 gr zucchero di palma o di canna integrale scuro, tipo muscovado

 

Preparate la salsa: in un pentolino (possibilmente dal fondo pesante) riunite il tamarindo in pasta e scioglietelo insieme all’aceto e allo zucchero; unite il sale, circa mezza tazza di acqua e mettete su fuoco alto, portando a bollore, per poi continuare la cottura per 10 minuti, mescolando spesso. La salsa si addenserà parecchio: se dovesse essere troppo dura, aggiungete un paio di cucchiai di acqua bollente. Tenete da parte. Leggi tutto “Pad thai (noodles alla tailandese)”