Dolce o salato? Un curioso créme caramel di zucca

Quando si mangia questo flan si ha una sensazione particolare: insieme alla cremosità dello zucchero arriva prima il dolce dello zucchero, poi arriva il salato del parmigiano, lasciando i vostri sensi piacevolmente disorientati. Alla fine tutti i sapori si bilanciano in un risultato spettacolare che vi farà molto, molto felici.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr zucca mantovana  o Hokkaido (polpa al netto di semi e buccia)
    170 ml panna fresca
    80 gr parmigiano grattugiato
    100 gr zucchero
    3 uova da allevamento biologico
    30 gr amido di mais
    12 foglie di salvia, lavate e asciugate

Mettete le foglie di salvia in un pentolino con la panna e mettete su fuoco dolce. Rimuovete dal fuoco appena prima del bollore, coprite e lasciate raffreddare a temperature ambiente.
Tagliate la zucca a cubetti regolari e cuocetela al vapore per 10 minuti, lasciate raffreddare e passatela al mixer per ridurla in crema.


Battete 2 uova intere e 2 tuorli in una ciotola finché saranno spumosi, e aggiungete il parmigiano e tutti gli altri ingredienti, compresa la panna aromatizzata (togliete le foglie di salvia).
Caramellate lo zucchero e ricoprite uno stampo; quando il caramello sarà indurito e freddo versate il composto e cuocetelo a bagnomaria in forno statico a 150° per un’ora.

Lasciate riposare in frigo prima di sformare sul piatto da portata.

Finocchi arrosto con tahine e melograno

 

Rendiamo piena giustizia ai bei finocchi polposi che madre natura ci mette a disposizione in questo periodo dell’anno! Questa è una versione più succulenta degli umili finocchi arrosto che dà loro una spinta notevole con un’esplosione di colori e sapori mediorientali.

  • 4 finocchi di media grandezza
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • mezzo cucchiaino di melassa di melograno (opzionale)
  • 2/3 cucchiai di tahine
  • ½ tazza di semi di melograno
  • poco prezzemolo tritato grossolanamente

Eliminate la parte superiore dei finocchi e tagliateli in otto spicchi. Lavateli. scolateli bene e cuoceteli a vapore per 8 minuti. Quando saranno cotti, allineate i finocchi sulla placca del forno rivestita con carta da forno. Emulsionate olio, aceto e melassa di melograno.

Spennellate i finocchi ricoprendoli con attenzione.

Scaldate il forno a 160° e cuocete i finocchi per 20 minuti, abbassate il calore a 140° e impostate la ventilazione, e proseguite la cottura per altri 40 minuti circa: dovete aspettare di togliere i finocchi dal forno fino al momento prima che si brucino.

Trasferite i finocchi sul piatto da portata, conditeli con sale e cospargeteli con il melograno, il prezzemolo e per ultima la tahine.

 

 

 

Brownies della salute

Né latte, né uova, né grassi: se siete scettici come me quando si tratta di provare versioni light di miti consolidati sarete piacevolmente colpiti da questi brownies bassi in calorie, che usano la consistenza cremosa del puré di mele per aspirare a essere ottimi come quelli classici. E’ davvero una buona opzione per chi sta attento al peso. 

Ingredienti per 6

  • 800 gr mele Golden Delicious
  • 1/2 stecca cannella
  • il succo di mezzo limone
  • 40 gr cacao in polvere, amaro
  • 100 gr farina autolievitante
  • 1/2 tbsp bicarbonato di soda
  • 60 gr zucchero semolato o integrale
  • 100 gr cioccolato fondente al 70% tagliato a coltello
  • 70 gr noci tritate
  • 250 ml latte di cocco

Preparate il puréei mele: pelate le mele, tagliatele a quarti, eliminate i semi e mettetele in una pentola dal fondo pesante con il succo di limone, la cannella, una pizzico di sale e 2 cucchiai di acqua. Coprite e lasciate cuocere su fuoco dolce per circa 30 minuti, girando di tanto in tanto. Quando le mele saranno ridotte a una sorta di purée saranno pronte. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente, poi prelevatene 250 gr e trasferiteli in una ciotola.

Aggiungete la farina e il cacao passati al setaccio, lo zucchero, il bicarbonato, il cioccolato, le noci e il latte di cocco.

Mescolate bene fino a ottenere un composto abbastanza liquido: se il vostro purée di mele è particolarmente denso, aggiungete poca acqua o un po’ più di latte di cocco. Attenti a non lavorare troppo l’impasto, altrimenti i brownies diventeranno duri in cottura.

Rivestite una tortiera quadrata con la carta da forno e versatevi il composto. Cuocete in forno ventilato a 180° per circa 15-18 minuti, fino a quando cioè la superficie si sarà cotta ma l’interno sarà ancora morbido. Lasciate raffreddare, poi tagliate i brownies nella loro solita forma quadrata e servite.

 

Un grande classico romano, rigatoni alla Checca

Amici romani, vi prego di non prendervela, ma ammettiamo una volta per tutte che la cucina della capitale è decisamente orientata a elementi “basici” e a una essenza rustica che spesso risulta un po’ ostica. Però diamo a Cesare quel che è di Cesare: esistono eccellenti ricette anche nella cucina romana, e quella che vi propongo di rispolverare è la pasta alla Checca. La qualità degli ingredienti, così pochi e semplici, ovviamente fa la differenza!

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr rigatoni
  • 300 gr ricotta di capra
  • 80 gr parmigiano grattugiato al momento
  • 14 pomodori datterini o ciliegia
  • 1 mazzetto di basilico
  • 5 cucchiai di olio evo + extra da aggiungere alla fine
  • pepe nero macinato al momento

In una larga ciotola mescolate a mano la ricotta con il parmigiano e il pepe finché il composto diventi cremoso. Riducete i pomodori a una piccolissima dadolata e aggiungeteli alla ricotta lavorata insieme alle foglie di basilico lavate, asciugate e tagliate a listarelle sottili. Condite con l’olio e lasciate riposare il condimento per 2 ore a temperatura ambiente. Aggiustate di sale solo prima di servire, o il sugo rilascerà acqua e i pomodori si cuoceranno.

Lessate i rigatoni in abbondante acqua bollente salata (e tenete da parte 1 tazza di acqua se la salsa dovesse essere troppo densa), trasferiteli nella ciotola e mescolate bene. Aggiungete ancora un goccio di olio, aggiustate di sale e macinate ancora un poco di pepe. Servite subito.

Peperoni al profumo mediorientale

Re dell’estate, questi peperoni sono semplici da preparare ma hanno un delizioso gusto medio orientale che vi farà sognare atmosfere lontane. 

Ingredienti per 4 persone

  • 4 peperoni
  • 3 cucchiai duqqah (v. Datterini alla dukkah)
  • 2 cucchiai olio evo
  • 2 cucchiai aceto
  • 1 spicchio aglio
  • pangrattato

Lavate i peperoni, eliminate i filamenti bianchi interni e i semi e riduceteli a quarti, e poi ancora a metà.

In un piccolo frullatore emulsionate l’olio con l’aceto e l’aglio.

Appoggiate i peperoni su una teglia foderata con carta da forno, condite con la salsa usando un pennello, spolverizzate con la duqqah e la stessa quantità di pangrattato.

Spruzzate ancora un filo d’olio.

Cuocete in forno ventilato a 150°  per circa 50 minuti, finché siano dorati e croccanti.

Salate e servite tiepidi.